Home Casa e cucina Amazon Echo: il nuovo dispositivo di terza generazione, aumento delle prestazioni audio...

Amazon Echo: il nuovo dispositivo di terza generazione, aumento delle prestazioni audio e 4 colori a scelta

Sponsored by Amazon

Amazon Echo 3a generazione

PRO

  • Incremento della qualità audio rispetto alla versione precedente
  • Presenza processore Dolby per una scena sonora a 360° più coinvolgente
  • Facile installazione e semplice utilizzo
  • Ampia scelta di colorazioni per meglio soddisfare le esigenze estetiche
  • Connessione con reti Wi-Fi sia a 2.4 GHz che a 5 GHz
  • Aumento numero comandi vocali

CONTRO

  • Nonostante la presenza di ben 7 microfoni la ricezione dei comandi vocali offre ancora un certo grado di imprecisione
  • L’uscita audio per poter funzionare deve essere configurata tramite l’app di Alexa
a EUR 79,99 su Amazon * * Risparmi -20%

Amazon ha presentato la terza generazione della sua famiglia di altoparlanti intelligenti, indispensabili per potersi interfacciare con, l’ormai famoso, assistente vocale Alexa. In questa recensione andremo ad analizzare le caratteristiche principali, pregi ed eventuali difetti di uno dei modelli più diffusi: l’Echo. Il contenuto della confezione non offre alcuna particolarità da dover evidenziare vista la presenza dello speaker, l’alimentatore di corrente da 30 W e una guida rapida per fornire le indicazioni di base all’utilizzatore.

Le novità di Amazon Echo 3a generazione

Da una prima analisi visiva le differenze rispetto alla versione precedente sono minime. Si tratta sempre di un altoparlante dalla forma cilindrica e con gli spigoli leggermente arrotondati. L’altezza è rimasta identica e pari a 148 mm, mentre il diametro della base passa da 88 mm a 99 mm. Il motivo di un aumento dell’ingombro è dovuto al montaggio di una diversa coppia di altoparlanti per cercare di incrementare la resa sonora. I progettisti di Amazon hanno deciso di impiegare la stessa tecnologia audio già presente sul fratello maggiore Echo Plus.

Il modello di seconda generazione è equipaggiato con un woofer da 63 mm e un tweeter da 16 mm, mentre ora troviamo un altoparlante al neodimio da 76,2 mm (3 pollici) per riprodurre le basse e medie frequenze e un più performante tweeter da 20 mm (0,8 pollici) per quelle alte. Pur rimanendo uno speaker adatto per la comunicazione vocale e per il normale ascolto di musica, la resa sonora è stata incrementata ottenendo dei bassi di maggior profondità, una gamma di medie frequenze più ampia e una miglior nitidezza del parlato. La presenza di un processore Dolby rende la scena sonora più coinvolgente offrendo un audio omnidirezionale a 360°. Certamente non è un altoparlante pensato per gli audiofili o che lascia a bocca aperta l’ascoltatore (per questo si può scegliere il modello Echo Studio), tuttavia si gode di una qualità audio, nel complesso, soddisfacente.

Il design di Amazon Echo 3a generazione

Nonostante l’aumento di dimensioni, il peso è leggermente diminuito passando dai circa 820 grammi, della versione precedente, agli attuali 780 grammi (valori che potrebbero subire leggere variazioni in base al diverso processo produttivo). L’aspetto estetico subisce un rinnovamento, non tanto nelle forme, quanto nella veste. L’azienda di Jeff Bezos ha deciso di dare un nuovo look utilizzando un tessuto con quattro diverse colorazioni a scelta: antracite, blu-grigio, grigio chiaro e grigio mélange. Una buona varietà di tonalità che consentono di integrare più armoniosamente il dispositivo nell’ambiente domestico.

Non ci sono novità per quel che riguarda i comandi manuali, sempre posizionati nella parte superiore e di immediato accesso. Troviamo i classici 4 pulsanti, con il + / – per la regolazione del volume, on/off (da impiegare anche per l’esclusione microfono) e il tasto azione che, tra le tante funzioni, consente di resettare il dispositivo e riportarlo alle impostazioni di fabbrica. Naturalmente è sempre presente l’anello luminoso con diverse colorazioni per indicare lo stato di funzionamento. Nella parte bassa posteriore sono alloggiate, come consuetudine, la presa per l’alimentazione e l’uscita audio da 3,5 mm da configurare tramite l’App Alexa e utile per collegare altri altoparlanti esterni (connessione possibile anche tramite Bluetooth).

Per il funzionamento è necessario connettere il dispositivi al router di casa sfruttando il segnale Wi-Fi. A tal proposito ricordiamo che l’Echo è compatibile con reti Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac da 2,4 e 5 GHz. Non è invece possibile la connessione con reti Wi-Fi ad-hoc o peer to peer.

A cosa serve Amazon Echo 3a generazione?

L’oggetto di questa recensione, come i suoi predecessori, permette lo streaming di contenuti audio, la ricerca di informazioni, creazioni liste e il controllo dispositivi (lampadine, termostati, etc.) ed elettrodomestici smart compatibili con Alexa. Uno dei difetti che si riscontra negli Echo di seconda generazione è un microfono (in realtà sono ben 7) che non sempre riceve correttamente la voce, con conseguente annullamento della richiesta. La situazione è migliorata, anche se rimane ancora qualche disagio che costringe, a volte, a ripete il comando.

Questo prodotto è a tutti gli effetti un altoparlante Bluetooth, perciò si può accoppiare con un dispositivo mobile. Grazie alla compatibilità con Advanced Audio Distribution Profile (A2DP) si può effettuare lo streaming di contenuti audio direttamente dallo smartphone e ascoltare le play list salvate sul telefono. Così facendo è anche possibile impartire i comandi direttamente dal dispositivo mobile attraverso l’App di Alexa senza dover essere, per forza di cose, nelle vicinanze dello speaker. Importante anche la presenza del sistema Audio/Video Remote Control Profile (AVRCP) per gestire da remoto apparecchi multimediali.

Le considerazioni di Guida Allo Shopping

Le caratteristiche tecniche dell’altoparlante sono, senza dubbio, di buon livello e permettono l’ascolto della musica con una qualità decisamente superiore rispetto alla seconda generazione. Sono stati incrementati anche il numero di comandi vocali che si possono impartire ad Alexa e le skill per poter ampliare le possibilità offerte all’utilizzatore. Particolari aspetti tecnici negativi non sono emersi nel corso della recensione, con l’unico limite rappresentato da una sensibilità non ancora perfetta da parte dei microfoni.

ALTRI PRODOTTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

GLI APPROFONDIMENTI DI GUIDA ALLO SHOPPING