lunedì 27 Luglio 11:46
Home Videogiochi PlayStation 4 Final Fantasy VII Remake, la recensione della novità per PS4

Final Fantasy VII Remake, la recensione della novità per PS4

Sponsored by Amazon

Final Fantasy VII Remake

PRO

  • L’invio del tema dinamico via mail consente di risparmiare molto spazio e di averlo sempre a disposizione;
  • grafica accattivante;
  • personaggi molto realistici;
  • trama del gioco molto avvincente;
  • l’acquisto del prodotto permette di accedere ad altre promozioni.

CONTRO

  • Il videogioco non è in lingua italiana, ma è possibile usufruire solamente dei sottotitoli;
  • nell’offerta è incluso solamente il primo episodio della saga;
  • la spedizione nel giorno dell’uscita è garantita solo per chi ha sottoscritto un abbonamento ad Amazon Prime.

Final Fantasy VII Remake è uno degli ultimi videogiochi novità per PS4. Atteso dagli appassionati, si apre con il riassunto dell’assalto alla Shinra Corporation, una multinazionale elettrica senza scrupoli e pronta ad utilizzare l’intera energia del pianeta Gaia per il proprio tornaconto.

Final Fantasy VII Remake, prima parte

Nella prima fase del gioco l’utente farà conoscenza del gruppo di ecoterroristi pronto ad opporsi a tutto questo scempio.
Le scene sono animate da dialoghi molto dettagliati tra i membri dell’organizzazione Avalanche.

Conversazioni ed empatia

Dalle conversazioni si potranno scoprire non solo le sfaccettature dei loro caratteri, ma anche le rispettive passioni e debolezze.
Questa prima parte del videogioco narra gli eventi che partono dall’attacco al reattore Mako fino alla fuga da Midgar, dove si respira una triste atmosfera post apocalittica causata dall’avidità dell’uomo.
Naturalmente non mancheranno le occasioni per conoscere le storie, i quartieri e le persone di questa città.

Una volta esploso il reattore Mako, il giocatore non potrà fare a meno di rimanere a bocca aperta di fronte all’estrema minuziosità dei dettagli grafici utilizzati per realizzare non solo le strade, ma anche le scritte al neon ed i manifesti pubblicitari.

Final Fantasy VII Remake sarà inoltre capace di scatenare nel giocatore dei sentimenti di grande empatia, in quanto assisterà alla disperazione della gente per aver perso la propria casa ed i propri cari nell’arco di poco tempo.
Tutto questo è stato possibile grazie al magistrale lavoro del team di sviluppo della Square Enix, il quale ha saputo combinare egregiamente grafica ed espressività dei visi, basti pensare alla texture della pelle che conferisce loro un aspetto decisamente realistico.

Due modalità di gioco

Per quanto riguarda invece la battaglia nella modalità action, essa sarà un mix tra le azioni in tempo reale ed i combattimenti di strategia basati sui comandi.
Gli attacchi servono sia ad annientare i nemici (essi durano molto rapidamente se si assesta qualche combo a regola d’arte), sia a ricaricare i due segmenti della barra d’azione di ciascun personaggio.
Al completamento di ogni tacca sarà possibile compiere un’azione speciale, per esempio usare un oggetto dell’inventario, scagliare un incantesimo o sfruttare una particolare abilità.
Per scegliere l’investimento del tratto della barra, sarà necessario prendersi una pausa dal combattimento e accedere ad un apposito menu.

In caso di disinteresse nei confronti della modalità action, sarà possibile attivare la versione classica. Con essa i personaggi colpiscono gli avversari in maniera automatica e il giocatore deve solo concentrarsi sui comandi da impartire ai componenti del party durante la pausa tattica sopra citata, grazie ai quali sarà possibile salire di livello.

Final Fantasy VII Remake, i personaggi principali

  • Cloud Strife: ex soldato fuggito dalla Shinra, nella città di Midgar ha svolto ogni sorta di professione. L’invito della sua amica d’infanzia Tifa l’ha spinto a prendere parte ad una missione organizzata da Avalanche in veste di mercenario. Il suo scopo non è quello di proteggere il pianeta, bensì di svolgere al meglio il suo lavoro.
  • Aeirth Gainsborough: questa giovane fioraia incontra Cloud la notte della distruzione del reattore Mako. Visto che ha il potere di sentire la voce del pianeta, la Shinra la controlla fin da quando era bambina.
  • Tifa Lockhart: Tifa non è solo la proprietaria del bar 7th Heaven di Midgar, ma anche una componente di spicco del gruppo Avalanche, il quale si riunisce proprio nello scantinato del locale. È palesemente innamorata di Cloud, ma la sua timidezza le impedisce di ammettere i suoi sentimenti. Ha un carattere generoso ed affabile.
  • Barret Wallace: controverso leader del gruppo Avalanche, non si fida totalmente di Cloud per via del suo passato da soldato della Shinra. Tuttavia ha deciso di farlo entrare nel gruppo perché ripone grande fiducia in Tifa. Egli nutre un desiderio così grande di distruggere la multinazionale da rasentare l’ossessione. Ha una figlia adottiva di nome Marlene, per la quale nutre un affetto incondizionato e desidera un futuro roseo. Nel gioco si contraddistingue per il mitragliatore impiantato nel braccio, il quale funge da sostitutivo della sua mano destra.
  • Red VIII: quadrupede con caratteristiche miste a quelle di un lupo e di un leone, è senza dubbio il personaggio più insolito della saga.

Soldato Sephiroth, torna l’amato antagonista

E’ l’antagonista principale della saga, nonché personaggio dall’indiscusso carisma e fascino. È stato fin da subito capace di conquistare un numero sempre più elevato di fan, vuoi per il suo splendido aspetto fisico, vuoi per la sua grande capacità di combattere. In principio era uno dei soldati più forti e idolatrati del pianeta e faceva parte del corpo speciale Soldier della compagnia Shinra, ma dopo aver scoperto di provenire dagli orrendi esperimenti di quest’ultima, ha perso totalmente i lumi della ragione e ha iniziato ad odiare con tutto sé stesso la razza umana. Dopo cinque anni dal suo presunto decesso, torna a far parlare di lui disseminando morte ovunque vada.

Final Fantasy VII Remake, il punto debole

Il principale punto debole di Final Fantasy VII Remake consiste nei sottotitoli in italiano completamente fuori contesto e molto distaccati dalla mimica dei personaggi. Su tale svantaggio si può però tranquillamente sorvolare, in quanto la grafica e la capacità di coinvolgere l’utente sono ben capaci di compensarlo.

ALTRI PRODOTTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

GLI APPROFONDIMENTI DI GUIDA ALLO SHOPPING