Home Casa e cucina Alimenti e Bevande Polenta: le farine migliori per un’ottima preparazione

Polenta: le farine migliori per un’ottima preparazione

Sponsored by Amazon

La farina per preparare un’ottima polenta si ottiene dalla macinatura del mais, coltivato in modo tale da conservarne la qualità mediante il rispetto dei cicli naturali. Il procedimento, in particolare, risulta essere molto complesso, tanto da indurre i produttori a non cambiarlo con il passare degli anni.
Accade che le pannocchie, ad esempio, vengano sottoposte ad un processo di macinazione al mulino al fine di conservarne il profumo e i principi nutritivi.
Sul mercato ne esistono di vari tipi atti a soddisfare quelli che risultano essere i gusti di tutti. Ecco le migliori farine di mais per preparare un’ottima polenta.

Farina di mais bramata 500gr

Farina di mais bramata 500gr

a Vedi su Amazon.it su Amazon
Farina Gialla di Storo - Polenta

Farina Gialla di Storo - Polenta

a Vedi su Amazon.it su Amazon
Probios Polenta Express -  Confezione da 12 Pacchi di 375 gr, Senza glutine

Probios Polenta Express - Confezione da 12 Pacchi di 375 gr, Senza glutine

a EUR 19,81 su Amazon

Polenta: Probios Express – Confezione da 12 Pacchi 375 gr

PRO

  • Veloce da preparare: una pecca della polenta taragna è il lungo tempo di cottura, con questa express invece è subito pronta in solo 8 minuti.
  • Facile da preparare: oltre ad essere veloce è anche molto semplice da preparare, basta seguire attentamente le indicazioni scritte sulla confezione.

CONTRO

  • Contiene anche grano saraceno: trovo sia giusto sottolineare che all’interno è presente anche del grano saraceno, per questo risulta più calorica.
  • Attenzione a dove la conservate: conservatela sempre in un luogo fresco ed asciutto per evitare che si annidino orribili insetti, visto che si tratta di grandi quantità è meglio far attenzione.

D’inverno mangio molto spesso la polenta, ma purtroppo non sempre ho tempo di preparala. Recentemente sto acquistando la polenta express del marchio Probios che si prepara in solo 8 minuti e mi sto trovando davvero molto bene. Per la preparazione basta seguire le indicazioni sulla scatola e condirla a proprio piacimento. Io la condisco molto spesso con un sugo di funghi porcini e pomodoro e la trovo davvero squisita. Pur trattandosi di una polenta express il gusto e la consistenza sono davvero ottimi. Per dargli più sapore e ci aggiungo anche un po’ di burro durante la cottura. Questo tipo di polenta è la taragna, una varietà molto gustosa che però richiede una preparazione molto lunga, mentre con questa non c’è neanche bisogno di mescolare in continuazione. Trovo molto comodo acquistare questa confezione di 12 pacchi, perché, oltre a risparmiare parecchio, ne faccio scorta.

Polenta: Principato di Lucedio

PRO

  • Farina per polenta di qualità: si nota subito che la farina di quest’azienda agricola è di ottima qualità. D’altronde si tratta di un principato specializzato nella preparazione di diverse farine che lavora in questo settore da ben 9 secoli!
  • Gusto buono: il gusto mi è piaciuto davvero tanto ed è molto più delicata.

CONTRO

  • Costo elevato: trattandosi di una farina di qualità è ovvio che il costo è piuttosto elevato.
  • Confezione scomoda: avrei preferito un altro tipo di confezione, perché questa è molto scomoda poiché una volta aperta non si può richiudere ed inoltre la confezione rischia di rompersi facilmente.

La polenta rientra tra i miei piatti preferiti e per questo la preparo molto spesso durante la stagione invernale. Ho sempre preparato però la polenta con farina gialla, quella classica, per questo quando ho visto questa bianca, l’ho subito voluta provare. La farina bianca per polenta che ho acquistato è del marchio Principato di Lucedio, un principato agricolo specializzato proprio nella produzione di farine da ben 9 secoli. La farina bianca è contenuta in un sacchetto di plastica trasparente, senza alcuna confezione esterna. Trovo molto scomodo questo tipo di confezione, perché una volta aperta poi non posso richiuderla in maniera adeguata. Il gusto è davvero molto buono, più delicato, ma trovo che sia migliore la classica polenta gialla. Molto carina l’idea di inserire anche una piccola ricetta sull’etichetta. Il costo è un tantino elevato, ma la qualità c’è e si vede.

Polenta: Pan&Pan Pan Farina di Mais Bianca Precotta

PRO

  • Si cuoce velocemente: lavorando tutto il giorno, non ho molto tempo per stare dietro ai fornelli, per questo per me è indispensabile che non abbia una lunga cottura.
  • Farina di mais bianca economica: trovavo davvero difficile trovare una farina di mais che non costasse un botto.

CONTRO

  • Non mi piace la modalità di preparazione: anche se sulla confezione è riportata la modalità di preparazione, dopo aver provato a seguirla la prima volta, ho preferito utilizzare la quantità di acqua e di sale che utilizzo di solito.
  • Non la trovo facilmente: purtroppo nella mia città non si trova, per questo acquisto online.

Trovo che la polenta sia uno dei piatti più buoni da mangiare durante l’inverno. Calda e gustosa, può essere condita con svariati sughi. Recentemente ho acquistato la farina di mais bianca del marchio Pan. Questo tipo di farina si adatta a diverse preparazioni, ma io la utilizzo molto spesso per fare le tortillas. La farina di polenta bianca di solito ha un costo parecchio elevato, ma per fortuna ho trovato questo marchio che ha un prezzo molto accessibile. Peccato che non lo trovo facilmente e sono costretta ad acquistarlo online. La farina è precotta, per questo si prepara molto velocemente. Sulla confezione sono riportate le modalità di preparazione, ma io preferisco cuocerla a modo mio, utilizzando la mia dose di acqua e sale. La consistenza è molto morbida ed ha un ottimo sapore. La scadenza è abbastanza lunga, per questo spesso e volentieri ne faccio scorta e mi dura per tutto l’inverno. Consiglio questa farina a chi non ha mai provato farina di mais bianca.

Polenta: Lo Conte Fioretto

PRO

  • Ottimo gusto e consistenza: non mi aspettavo assolutamente di trovare una farina così di qualità venduta semplicemente al supermercato. Invece, già durante la cottura si avvertiva un profumo buonissimo.
  • Grazie, alla sua consistenza si presta benissimo per la preparazione di svariati piatti.
  • Ottimo gusto.

CONTRO

  • Attenzione ai grumi: a differenza di altre tipologie di farine per polenta, ho notato che questa tende a fare grumi, per questo è opportuno fare attenzione durante la cottura.
  • Confezione scomoda: trovo molto scomoda questa confezione in plastica, perché non si può richiudere.

Che inverno sarebbe senza polenta? Anche se si tratta di un piatto molto calorico, durante la stagione invernale mi piace prepararne in abbondanza. Per preparare la polenta non utilizzo sempre lo stesso tipo di farina, ma preferisco cambiare di volta in volta. L’ultima volta, infatti, ho acquisto un tipo che non avevo mai preso, la polenta fioretto del marchio Lo Conte. La farina in questione è molto molto sottile e contiene anche una piccola percentuale di farina di mais bianca. Il profumo è davvero ottimo e grazie alla sua consistenza si presta davvero molto bene per la preparazione di svariati piatti. La farina è contenuta in una confezione di plastica che trovo molto scomoda, perché non si può richiudere una volta aperte e si può rompere facilmente. Il gusto è davvero ottimo, ma bisogna prestare un po’ di attenzione durante la cottura per evitare la formazione di grumi. Il costo è un po’ elevato rispetto ad altre farine.

Polenta: Molino Rossetto ai Formaggi

PRO

  • Davvero gustosa: ero un po’ scettica sul gusto di questo preparato per polenta, ma devo dire che è molto gustosa e può essere tranquillamente arricchita da diversi sughi.
  • Veloce da preparare: utilizzo questa polenta come salva cena quando ho poco tempo, poiché si prepara in soli 3 minuti.

CONTRO

  • Costosa: trovo che il prezzo sia un tantino esagerato, considerando che si tratta di soli 175 grammi di prodotto che bastano a malapena per due persone.
  • Troppi formaggi: avrei preferito che ci fossero meno formaggi o che si potessero aggiungere a proprio piacimento. Per qualcuno l’odore potrebbe essere troppo forte.

Per preparare la polenta, ho sempre acquistato la semplice farina, però quando ho visto questo preparato per polenta ai formaggi ne sono rimasta incuriosita. Il marchio che la produce è il Molino Rossetto, molto conosciuto nel settore delle farine e che già avevo provato ma per altri prodotti. La confezione contiene 175 grammi di preparato che sono sufficienti per due persone massimo. Non appena si apre la confezione si viene invasi da un forte odore di formaggi vari, ma per fortuna durante la cottura diventa meno forte. Le modalità di preparazione sono indicate sul retro della confezione e oltre al classico utilizzo dell’acqua è necessario anche il burro ed il latte. La preparazione ed il profumo ricordano molto il classico purè di patate. Ho trovato questa polenta ai formaggi davvero gustosa, anche se avrei preferito ce ne fossero un pochino meno. Il costo è abbastanza elevato, considerando che si tratta solo di 175 grammi di prodotto.

Polenta: farina di Storo

PRO

  • Si presta ad essere utilizzata per la preparazione di più ricette;
  • Sapore genuino ed unico;
  • Senza glutine;
  • Facilmente digeribile.

CONTRO

  • Non reperibile nei supermercati di tutte le regioni.

Facilmente digeribile, la farina di Storo viene ottenuta dalla raccolta di pannocchie dal colore rossastro. Essa è utile per cucinare una buonissima polenta, grezza, dal sapore genuino e corposo.
Il suo utilizzo, inoltre, non si limita solo alla preparazione delle classiche polente, come, ad esempio, quella carbonera, la Macafana o la concia, ma è destinata ad insaporire anche antipasti e dessert: la sua versatilità rappresenta la caratteristica che più invoglia i clienti all’acquisto.
Rientrante nella categoria dei prodotti tradizionali più ricercati e conosciuti, la polenta con farina di mais ha sempre rappresentato il pilastro nella Valle del Chiese, accompagnando ciascuna portata oppure essendo mescolata con formaggi di malga e salumi allo scopo di ottenere un piatto sicuramente sostanzioso e tradizionale. Si tratta di un prodotto molto venduto soprattutto in Trentino Alto Adige, in Lombardia e in Veneto.

Polenta: farina di mais bramata Molino Pellegrini

PRO

  • Ottima se affiancata a carni e formaggi;
  • Facile preparazione.

CONTRO

  • Occorre utilizzare il giusto quantitativo d’acqua.

Molino Pellegrini, una delle più famose case produttrici di farina per la preparazione di polenta, distribuisce, tra i vari prodotti, anche la farina di mais bramata. Si tratta di una tipologia a granulometria intermedia, di cui se ne consiglia l’utiizzo di un chilo per 3 litri di acqua, per poi far cuocere l’impasto per più di mezz’ora, in modo da ottenere una polenta solida. Se, invece, la si desidera più morbida, è sufficiente semplicemente aumentare la quantità di acqua fino a 4 litri.
Questo tipo di farina, dal colore giallo, rappresenta la scelta ideale se abbinata a formaggi e carni. Per completare il sostanzioso pasto, il tutto dovrebbe essere affiancato anche da un vino rosso dalla consistenza corposa.
Non possedendo un’esperienza di utilizzo diretta, sul web ho potuto constatare come si tratti di un prodotto dalla facile preparazione.

Polenta: farina bianca Casale Paradiso

PRO

  • Ingredienti naturali e genuini;
  • Gusto ottimo.

CONTRO

  • Facilmente reperibile solo su Amazon.

Tra i marchi più importanti nel campo gastronomico europeo, Casale Paradiso distribuisce una prelibata farina per polenta bianca per cucinare piatti salutari e genuini.
Realizzata con ingredienti naturali di prima scelta, consentirà di portare a tavola ricette uniche senza l’aggiunta di coloranti e conservanti.
La confezione, inoltre, risulta essere idonea a garantire una lunga conservazione. Personalmente, relativamente al rapporto tra acqua e farina, ne ho utilizzato 2 litri per 300 grammi di prodotto (cioè la quantità contenuta in una sola confezione), che comunque bastano per 4 persone. Non è possibile acquistarla in tutti i supermercati d’Italia: pertanto, consiglio di ricorrere al servizio offerto da Amazon al fine di riceverla in pochi giorni a casa propria.

Polenta: Valsugana integrale

PRO

  • Integrale;
  • Ottima con diversi abbinamenti;
  • Senza glutine.

CONTRO

  • Prezzo alto rispetto alla media.

Tra le più famose (e anche tra le più care), la Polenta Valsugana, nella versione integrale, vanta una ricca ricetta, la quale, oltre al mais, vede la presenza di riso, amaranto, quinoa e grano saraceno.
Proprio come quella tradizionale, anche questa risulta essere senza glutine. Inoltre, il contenuto di una sola confezione si cuoce in poco più di 8 minuti e basta per 4 o 5 persone.
Consiglio, in più, di accostarla a condimenti come sughi a base di carne e formaggi al fine di creare un pranzo o una cena gustosa, sostanziosa e genuina.
Polenta pronta in poco tempo e priva di grumi, risulta essere l’ideale tutto l’anno e non solo in inverno. Quella che cambia è unicamente la modalità di preparazione.
Ottimi abbinamenti sono sia quello con speck e funghi porcini sia quello con spinaci e salsiccia.

Polenta: farina di mais Molino di ferro

PRO

  • Ideale anche per impanare;
  • Pronta in meno di un minuto;
  • Senza conservanti;
  • Basso contenuto di grassi.

CONTRO

  • Facile formazione di grumi se non si mescola bene.

La farina di mais distribuita da Molino di ferro è caratterizzata da un basso contenuto di grassi e dall’assenza di conservanti.
Cotta a vapore, lasciando tuttavia inalterate le sue proprietà nutritive, è facile e veloce da preparare in meno di un minuto. Nello specifico, se ne consiglia l’accostamento a formaggi stagionati e teneri, salumi e funghi, ma anche a carni e sughi di vario genere. Leggera, gustosa e senza glutine, questa polenta istantanea risulta essere adatta anche per impanare pesce o carne.
Bisogna ricordare di utilizzare 2 litri d’acqua per ogni confezione intera, la quale basta per soddisfare il palato di 8 persone. Al fine di ottenere un composto dalla diversa consistenza, poi, occorre necessariamente variare il quantitativo di acqua o di farina.

CONCLUSIONI

Tra quelle appena descritte, personalmente consiglio l’acquisto della farina di Storo per una molteplicità di motivi.
Innanzitutto, grazie ad essa sarà possibile preparare una polenta leggera e, quindi, facilmente digeribile. Inoltre, non bisogna dimenticare il carattere della versatilità che la rende un prodotto completo: può, infatti, essere utilizzata anche per donare sapore a vari antipasti nonché dessert. In alternativa, pur trattandosi di una polenta precotta, trovo che la polenta Probios express, sia tra le migliori che io abbia mai provato. Veloce e facile da preparare, è davvero gustosa e perfetta con svariati condimenti.