La farina per preparare un’ottima polenta si ottiene dalla macinatura del mais, coltivato in modo tale da conservarne la qualità mediante il rispetto dei cicli naturali. Il procedimento, in particolare, risulta essere molto complesso, tanto da indurre i produttori a non cambiarlo con il passare degli anni.
Accade che le pannocchie, ad esempio, vengano sottoposte ad un processo di macinazione al mulino al fine di conservarne il profumo e i principi nutritivi.
Sul mercato ne esistono di vari tipi atti a soddisfare quelli che risultano essere i gusti di tutti.

Polenta: farina di Storo

Facilmente digeribile, la farina di Storo viene ottenuta dalla raccolta di pannocchie dal colore rossastro. Essa è utile per cucinare una buonissima polenta, grezza, dal sapore genuino e corposo.
Il suo utilizzo, inoltre, non si limita solo alla preparazione delle classiche polente, come, ad esempio, quella carbonera, la Macafana o la concia, ma è destinata ad insaporire anche antipasti e dessert: la sua versatilità rappresenta la caratteristica che più invoglia i clienti all’acquisto.
Rientrante nella categoria dei prodotti tradizionali più ricercati e conosciuti, la polenta con farina di mais ha sempre rappresentato il pilastro nella Valle del Chiese, accompagnando ciascuna portata oppure essendo mescolata con formaggi di malga e salumi allo scopo di ottenere un piatto sicuramente sostanzioso e tradizionale. Si tratta di un prodotto molto venduto soprattutto in Trentino Alto Adige, in Lombardia e in Veneto.

PRO

  • Si presta ad essere utilizzata per la preparazione di più ricette;
  • Sapore genuino ed unico;
  • Senza glutine;
  • Facilmente digeribile.

CONTRO

  • Non reperibile nei supermercati di tutte le regioni.

Acquista su Amazon

Polenta: farina di mais bramata Molino Pellegrini

Molino Pellegrini, una delle più famose case produttrici di farina per la preparazione di polenta, distribuisce, tra i vari prodotti, anche la farina di mais bramata. Si tratta di una tipologia a granulometria intermedia, di cui se ne consiglia l’utiizzo di un chilo per 3 litri di acqua, per poi far cuocere l’impasto per più di mezz’ora, in modo da ottenere una polenta solida. Se, invece, la si desidera più morbida, è sufficiente semplicemente aumentare la quantità di acqua fino a 4 litri.
Questo tipo di farina, dal colore giallo, rappresenta la scelta ideale se abbinata a formaggi e carni. Per completare il sostanzioso pasto, il tutto dovrebbe essere affiancato anche da un vino rosso dalla consistenza corposa.
Non possedendo un’esperienza di utilizzo diretta, sul web ho potuto constatare come si tratti di un prodotto dalla facile preparazione.

PRO

  • Ottima se affiancata a carni e formaggi;
  • Facile preparazione.

CONTRO

  • Occorre utilizzare il giusto quantitativo d’acqua.

Acquista su Amazon a EUR 1,52

Polenta: farina bianca Casale Paradiso

Tra i marchi più importanti nel campo gastronomico europeo, Casale Paradiso distribuisce una prelibata farina per polenta bianca per cucinare piatti salutari e genuini.
Realizzata con ingredienti naturali di prima scelta, consentirà di portare a tavola ricette uniche senza l’aggiunta di coloranti e conservanti.
La confezione, inoltre, risulta essere idonea a garantire una lunga conservazione. Personalmente, relativamente al rapporto tra acqua e farina, ne ho utilizzato 2 litri per 300 grammi di prodotto (cioè la quantità contenuta in una sola confezione), che comunque bastano per 4 persone. Non è possibile acquistarla in tutti i supermercati d’Italia: pertanto, consiglio di ricorrere al servizio offerto da Amazon al fine di riceverla in pochi giorni a casa propria.

PRO

  • Ingredienti naturali e genuini;
  • Gusto ottimo.

CONTRO

  • Facilmente reperibile solo su Amazon.

Acquista su Amazon a EUR 4,06

Polenta: Valsugana integrale

Tra le più famose (e anche tra le più care), la Polenta Valsugana, nella versione integrale, vanta una ricca ricetta, la quale, oltre al mais, vede la presenza di riso, amaranto, quinoa e grano saraceno.
Proprio come quella tradizionale, anche questa risulta essere senza glutine. Inoltre, il contenuto di una sola confezione si cuoce in poco più di 8 minuti e basta per 4 o 5 persone.
Consiglio, in più, di accostarla a condimenti come sughi a base di carne e formaggi al fine di creare un pranzo o una cena gustosa, sostanziosa e genuina.
Polenta pronta in poco tempo e priva di grumi, risulta essere l’ideale tutto l’anno e non solo in inverno. Quella che cambia è unicamente la modalità di preparazione.
Ottimi abbinamenti sono sia quello con speck e funghi porcini sia quello con spinaci e salsiccia.

PRO

  • Integrale;
  • Ottima con diversi abbinamenti;
  • Senza glutine.

CONTRO

  • Prezzo alto rispetto alla media.

Acquista su Amazon a EUR 1,90

Polenta: farina di mais Molino di ferro

La farina di mais distribuita da Molino di ferro è caratterizzata da un basso contenuto di grassi e dall’assenza di conservanti.
Cotta a vapore, lasciando tuttavia inalterate le sue proprietà nutritive, è facile e veloce da preparare in meno di un minuto. Nello specifico, se ne consiglia l’accostamento a formaggi stagionati e teneri, salumi e funghi, ma anche a carni e sughi di vario genere. Leggera, gustosa e senza glutine, questa polenta istantanea risulta essere adatta anche per impanare pesce o carne.
Bisogna ricordare di utilizzare 2 litri d’acqua per ogni confezione intera, la quale basta per soddisfare il palato di 8 persone. Al fine di ottenere un composto dalla diversa consistenza, poi, occorre necessariamente variare il quantitativo di acqua o di farina.

PRO

  • Ideale anche per impanare;
  • Pronta in meno di un minuto;
  • Senza conservanti;
  • Basso contenuto di grassi.

CONTRO

  • Facile formazione di grumi se non si mescola bene.

Acquista su Amazon

 

CONCLUSIONI

Tra quelle appena descritte, personalmente consiglio l’acquisto della farina di Storo per una molteplicità di motivi.
Innanzitutto, grazie ad essa sarà possibile preparare una polenta leggera e, quindi, facilmente digeribile. Inoltre, non bisogna dimenticare il carattere della versatilità che la rende un prodotto completo: può, infatti, essere utilizzata anche per donare sapore a vari antipasti nonché dessert.