Il trekking è una attività all’aria aperta basata sul camminare su percorsi che spesso sarebbe difficile percorrere con mezzi diversi dalle scarpe da trekking. Che siate bambini, adulti, anziani, esperti, principianti, che siate in vacanza in costa o in montagna, troverete sempre un percorso adatto alle vostre possibilità e capace di regalarvi delle piacevoli ore di svago.
Normalmente l’escursionismo è più sviluppato nelle località di collina o montagna, in presenza di boschi e corsi d’acqua, lontano comunque da temperature eccessive e percorsi privi di ombra. Per questo motivo è praticato soprattutto in autunno e inverno, in collina o montagna, mentre invece è diffuso d’estate in alta montagna e comunque sempre tempo permettendo.
Se durante la stagione calda per passeggiate e sentieri particolarmente facili ci si può accontentare di una comoda scarpa sportiva, altrettanto non si può dire per il periodo freddo, quando piedi caldi e asciutti fanno da spartiacque tra esperienza piacevole, appagante, rilassante e da ripetere o autentico incubo capace perfino di minare la vostra salute.

Le scarpe da trekking: criteri per una scelta ideale

Quando parliamo di attrezzatura da trekking parliamo generalmente di abbigliamento, accessori, calzature legati alla stagione e caratterizzati, prima ancora che dallo stile e dal disegno, da un’alta qualità dei materiali di costruzione e da una serie di caratteristiche tecniche irrinunciabili. Nella composita galassia dell’attrezzatura dell’escursionista poi la scarpa occupa senz’altro il posto principale: dal benessere dei vostri piedi dipende infatti la vostra capacità di spostamento e la vostra sicurezza.
Vediamo dunque a quali esigenze deve rispondere il nostro principale alleato per un’esperienza en plein air al riparo da traumi.

Qualità della fattura e dei materiali

Negli ultimi anni la ricerca e l’innovazione hanno permesso di applicare alla scarpa da trekking una serie di soluzioni che ne hanno notevolmente migliorato la resa, rendendole sempre più leggera, impermeabile, traspirante, sicura nell’appoggio.

La suola

La prima causa di infortunio in montagna è la caduta: spesso avviene perché si scivola su terreno sconnesso o bagnato, perché si prende la classica storta alla caviglia. In questo frangente la prestazione della suola della vostra scarpa può fare la differenza.
Progettata in mescola di gomme la suola deve essere quindi anti scivolo e resistente. Una suola con scanalature solo accennate è perfetta su strade e sentieri regolari perché privilegia la flessibilità e leggerezza mentre una suola con solchi profondi garantisce una buona aderenza della scarpa sui differenti tipi di terreno, da quello roccioso a quello fangoso. Altro aspetto è la rigidità della suola, che sarà più accentuata nelle scarpe pensate per percorsi di montagna (in modo da fornire al piede una leva in salita) più morbida e flessibile in percorsi non accidentati. Occorre dunque trovare una buona via di mezzo tra questi due tipi di suole. Molto importante è anche la curvatura della suola, che determina il comfort del piede e la postura durante la camminata: non dimenticate infatti che un’escursione può durare parecchie ore e un minimo fastidio in marcia può trasformarsi dopo ore di esercizio in un autentico calvario. La suola più famosa e conosciuta è l’italianissima Vibram, facilmente riconoscibile dal bollino giallo, leader indiscusso del mercato internazionale e garanzia di qualità e durata assolute. Per questo viene utilizzata da molte.

La tomaia

Le tomaie delle scarpe da trekking oggi possono essere in pelle, in cordura, in kevlar, o in una mescola di differenti materiali. Devono avere doti di resistenza e, particolarità, devono essere un tutt’uno con la linguetta: questo al fine di evitare che si sposti durante la marcia e favorire le doti di impermeabilità di cui parleremo più avanti. I modelli interamente in pelle sono più pesanti, ma, se correttamente curati e trattati, sono particolarmente duraturi, robusti e capaci di mantenere a lungo la loro impermeabilità. Le tomaie miste o sintetiche sono invece più leggere, più adatte all’escursionismo e alpinismo veloce, e sono preferibili per i terreni meno complessi, misti e per le uscite in giornata. Cordura e kevlar sono due materiali tecnici molto resistenti e sempre più utilizzati date le loro doti di leggerezza.

La fodera

Nella scarpa da trekking la fodera riveste un ruolo fondamentale: a parte la funzione di comodità e mantenimento della temperatura del piede, (particolarmente importante in situazioni di temperature estreme) essa deve rispondere a un’altra esigenza fondamentale per l’escursionista: l’impermeabilità. Che dobbiate guadare un torrente, marciare nell’erba alta e umida, camminare nel fango o sotto la pioggia, non trascurate mai questo aspetto. Oggi la maggior parte dei marchi utilizza il Gore Tex, un tessuto sintetico dalle alte capacità impermeabili e traspiranti costituito da politetrafluoroetilene microporoso, ma molte case produttrici hanno sviluppato materiali water proof propri e comunque efficienti. A voi la scelta.

Tipi di scarpa

Oggi i marchi specializzati in attrezzatura da trekking offrono una quantità enorme di modelli, da uomo, donna e bambino, in grado di accontentare una richiesta sempre più ampia ed esigente. Tuttavia la stragrande maggioranza dei modelli è divisa sostanzialmente in tre tipologie:

  • scarpe basse
  • scarponcino mid
  • scarpone alto da montagna

La scarpa bassa è ideale per la bella stagione: ha in genere una suola non molto scolpita, ideale per molti tipi terreno, sia terroso che ghiaioso e comunque molto flessibile, vicina nell’aspetto alla scarpa da running o comunque atletica.
Lo scarponcino mid è in genere il più utilizzato dagli escursionisti del fine settimana, per la sua capacità di racchiudere un po’ tutti i benefici derivanti da una scarpa tecnica impermeabile e anti scivolo, senza inutili e costosi eccessi. La sua chiusura scarponcino consente di tenere ferma la caviglia, la robustezza di suola e tomaia proteggono il piede da urti e cadute.
Lo scarpone da alta montagna richiede grande attenzione nella scelta: si utilizza in condizioni estreme e per questo merita particolare perizia. L’allacciatura in genere arriva sopra la caviglia, è adatto a preservare da temperature basse, terreni scoscesi e impervi, ha suole rigide molto scolpite e anti scivolo e una tomaia estremamente fasciante e rigida, è adatto per ospitare i ramponi.
Dopo questa doverosa introduzione passiamo a presentare una rassegna di alcuni dei modelli più significativi tra quelli più nuovi e di successo presenti sul mercato.

Scarpe da trekking La Sportiva Trango Trek Micro Evo Gtx

La Sportiva è un marchio italiano specializzato in da trekking di media e alta qualità. Questo modello racchiude un po’ tutto ciò che un escursionista deve chiedere a un prodotto affidabile. Pensata per percorsi impegnativi da affrontare anche con carichi non indifferenti questa scarpa ha Forma fasciante, tomaia strutturata e massima mobilità di caviglia, suola Vibram con Impact Brake System®. Adotta il tradizionale snodo multidirezionale della caviglia 3D Flex System, che assicura sostegno e mobilità della caviglia in tutte le direzioni. Intersuola in microporosa antishock e sottopiede con inserto antitorsione. La fodera è in Gore-tex®, impermeabile e traspirante. Tomaia in pelle scamosciata idrorepellente. Peso: 1.300 grammi (al paio, con misura 42).

PRO

  • Eccezionale suola Vibram, che garantisce stabilità e resistenza
  • Scarpa molto robusta grazie al rinforzo paracolpi in gomma
  • Impermeabilità garantita dell’interno in Gore-Tex

CONTRO

  • Sono scarponi non imbottiti, un po’ freddi

Acquista su Amazon a EUR 209,00

Scarpe da trekking AKU ULTRALIGHT MICRO GTX 

scarpe da trekkingAku è un altro marchio specializzato in calzature da montagna di qualità e La Micro GTX rappresenta un classico da donna della sua produzione. Ideale per trekking giornalieri su terreni facili e di media difficolta. Ideale anche per l’attività lavorativa leggera e per il tempo libero in montagna. Il plantare è pensato e realizzato per garantire il miglior confort possibile alla calzata femminile. Leggere e robuste queste scarpe sono esternamente composte da un misto di pelle scamosciata e cordura, per garantire flessibilità nei punti giusti. Suola Vibram e fodera interna in Gore-tex completano l’offerta per uno scarponcino versatile e comodo.

PRO

  • I materiali con cui è composta questa scarpa sono tracciabili, quindi verificabili nella qualità fin dall’origine
  • Calzata femminile perfetta
  • Modello molto versatile

CONTRO

  • La scarpa è un po’ stretta lateralmente: potrebbe non essere comoda per alcuni tipi di piede con pianta particolarmente larga

Acquista su Amazon a EUR 149,00

Scarpe da trekking SALEWA Un Vultur GTX

Si tratta di stivali da escursionismo progettati per l’alta montagna, per ferrate, sentieri irti, con la possibilità di ospitare ramponi semi automatici. Ha tomaia in pelle scamosciata e protezione impermeabile GORE-TEX®, suola Vibram® WTC, per l’arrampicata tecnica e i terreni misti, per i quali garantisce robustezza e termoregolazione ottimali per le condizioni atmosferiche instabili tipiche dell’alta montagna. E’ un modello Unisex quindi dall’ottima calzabilità.
Grazie alla qualità dei materiali ano anche a escursioni meno impegnative.

PRO

  • Scarponi da Trek allacciatura alta predisposti per ramponi semi automatici
  • Suola Vibram molto scolpita
  • Unisex
  • Eccezionali anche in condizioni di neve

CONTRO

  • Sono scarponi un po’ pesanti
  • Non adatti per semplici escursioni o passeggiate

Acquista su Amazon a EUR 208,41

Scarpe da trekking Salomon X Ultra 3 Mid GTX BK

Confort e versatilità sono obiettivi di questo scarponcino da trekking del marchio francese Salomon. Pensato per essere una via di mezzo tra una scarpa sportiva e uno scarponcino tecnico soddisfa appieno le premesse: costruito interamente in materiale sintetico ha profilo in gomma molto alto che, assieme al Gore , garantisce impermeabilità e piedi asciutti anche in escursioni con condizioni atmosferiche particolarmente avverse. L’intersuola in morbida gomma EVA migliora la protezione del piede e ne enfatizza la spinta in camminata. Ideale per escursioni non impegnative, per il lavoro, per il tempo libero all’aria aperta questa scarpa è un ottimo compromesso.

PRO

  • Scarpa estremamente versatile
  • Calzata molto larga e comoda
  • Ottima traspirabilità
  • Impermeabile

CONTRO

  • Non ha suola Vibram
  • Inadatta per trekking impegnativi

Acquista su Amazon a EUR 123,15

Scarpe da trekking Lowa Innox Evo GTX QC WS

“Quando la spontaneità incontra una scarpa multifunzione, non può che nascerne un´avventura non programmata”. Con questo motto la casa tedesca Lowa presenta il suo modello di punta per quanto concerne le scarpe da donna adatte a tutti i tipi di terreno.
Chi trova difficoltà a decidersi infatti riesce a cogliere tutte le opportunità che una scarpa multifunzione come questa può offrire. Innox Evo GTX è leggera e confortevole, ideale per ogni situazione meteorologica grazie al tessuto impermeabile Gore-Tex che mantiene il piede asciutto e al riparo dalle intemperie. La tomaia con taglio da scarpa atletica offre per questo motivo una tenuta aggiuntiva per escursioni più impegnative su diversi terreni.

PRO

  • Scarpa trekking molto versatile
  • Comoda e leggera da indossare
  • Impermeabile

CONTRO

  • Non adatta per terreni molto impegnativi
  • Non ha suola Vibram

Acquista su Amazon a EUR 169,95

CONCLUSIONI

Abbiamo provato a suggerire alcune tipologie e modelli di scarpe da trekking che potessero accontentare il più possibile i gusti degli escursionisti, da quelli impegnati saltuariamente passeggiate poco impegnative a quelli più esperti, desiderosi di cimentarsi in percorsi impegnativi. Lo abbiamo fatto tenendo presenti le linee guida che abbiamo illustrato nell’introduzione, sicuri del fatto che solo una attrezzatura di qualità (che non vuol dire necessariamente alto budget) può mettere al riparo voi e i vostri compagni di gita da esperienze poco gradevoli.
La nostra scelta ricade sul modello La Sportiva – Trango Trek Micro Evo Gtx, perché rappresenta uno scarpone molto performante, interessante nelle soluzioni adottate come nel prezzo, adatto per diverse tipologie di terreni, in linea con tutto quello che abbiamo detto fin qui. Un ultimo consiglio di natura generale: abbinate al modello scelto una buona calza sportiva.
Ora siete pronti per la vostra escursione: buona avventura!