Una delle attività più popolari oggi nelle nostre palestre è senza dubbio lo spinning, uno sport che ha raggiunto un gran numero di appassionati e appassionate del benessere fisico.
Lo spinning è una attività che si svolge grazie a specifiche biciclette statiche, le spin bike, con un accompagnamento musicale che detta i ritmi e l’intensità di pedalata.
E’ sostanzialmente un esercizio aerobico nel quale modificando intensità e sforzo si possono raggiungere risultati eccezionali tanto dal punto di vista della muscolatura quanto dal punto di vista cardiovascolare.
Grazie a queste potenzialità lo spinnig, nato come esercizio di preparazione, riscaldamento, rifinitura del ciclismo su strada, è oggi praticato da una larga fascia di utenti che ricercano risultati diversi ed è ideale ad esempio per persone con problemi fisici di varia natura.

Chi pratica lo spinning

A differenza di altre attività aerobiche, come la corsa ad esempio, lo spinning è una attività non traumatica per le articolazioni e può essere quindi praticata anche da persone in sovrappeso o che lamentano dolori a ginocchia, schiena o caviglie.
L’esercizio su queste cyclette è incentrato basicamente sul rinforzare la muscolatura di gambe e glutei, ma in realtà grazie alle diverse posture, all’intensità dello sforzo, anche i muscoli addominali, le braccia e i muscoli delle spalle trarranno notevoli benefici.
Altro fattore importante per il successo dello spinning riguarda il fatto che grazie alla possibilità di dosare lo sforzo può essere praticato da uomini e donne di tutte le età. Lo spinning aiuta inoltre a dimagrire (una sessione di allenamento di un’ora può far consumare 600 calorie) e a bruciare grassi in eccesso.
Oltre ai benefici fisici però vi sono altri aspetti da non trascurare come la coordinazione psico motoria dell’esercizio a ritmo di musica, che necessita di concentrazione oltre che di energia.

La spin bike: com’è fatta

Per svolgere questo sport indoor (ma non necessariamente) sono necessarie biciclette specifiche, le cosiddette spin bike, simili nel concetto alle cyclette, ma molto diverse nell’utilizzo, come vedremo. Le spin bike sono strutturate in modo da consentire di mescolare varie tecniche di pedalata in modo da impegnare differenti muscoli e con intensità diverse e la possibilità di simulare differenti terreni, da quello in piano a quello in salita: applicare esercizi seduti sulla sella o in piedi sui pedali consentirà di diversificare gli esercizi.
Vediamo dunque le caratteristiche devono avere le spin bike.

Le caratteristiche tecniche e meccaniche fondamentali

Sono numerosi oggi i modelli di spin bike presenti sul mercato e grazie a questa varietà di offerta ognuno può trovare l’attrezzo più adatto alle sue esigenze, tenendo ovviamente in considerazione che andremo a porre la nostra bike non in una palestra attrezzata ma in un salotto di un appartamento o comunque in una casa indipendente.

Il volano

Il primo elemento da tenere in considerazione è il volano. E’ grazie a questo grosso e pesante disco ( in genere tra i 10 e i 30 kg) che la spin bike consente una tale varietà di esercizi. A un volano pesante corrisponderà infatti una maggiore fluidità di pedalata e una possibilità di variare l’intensità degli esercizi. Potendo variare l’intensità e lo sforzo della pedalata potremo progressivamente raggiungere i risultati desiderati
Al volano è legata la cinghia di trasmissione che arriva direttamente ai pedali che può essere a catena o di gomma: la catena è resistente ma più rumorosa e bisognosa di manutenzione, mentre quella in gomma garantisce fluidità e maggiore silenziosità durante la rotazione.

Il telaio

Il telaio della spin bike è molto più robusta rispetto ad una normale cyclette perché deve garantire stabilità e rigidità durante gli esercizi più intensi: occorre poi una sella comoda e regolabile, sia nel senso di distanza o vicinanza al manubrio, sia in altezza in modo da consentire all’atleta di allenarsi con una migliore postura. Anche il manubrio, ovviamente, ha bisogno di essere regolato in modo da scongiurare una posizione delle braccia troppo aperta: troveremo quindi spesso manubri con prolunghe in stile Triathlon o con poggia gomiti come quelle da cronometro che si usano nelle corse su strada.

I pedali

I pedali della spin bike possono essere a scatto fisso (legato quindi al movimento del volano) o libero (con la possibilità quindi di interrompere la pedalata) e sono comunque sempre molto robusti e dotati di ferma punte.

La resistenza

Un altro elemento importante è la resistenza, che non è altro che quel meccanismo che ci consente di variare l’attrito sul volano quindi l’intensità dell’esercizio, che sarà data appunto dal maggiore o minore attrito che andremo ad applicare. Esistono resistenze meccaniche e resistenze magnetiche.
Le resistenze meccaniche sono in sostanza dei freni a molla dotati di feltro regolabili tramite una manopola: più la manopola viene stretta, maggiore sarà l’attrito e quindi lo sforzo nella pedalata. E’ un sistema semplice e comodo anche se alla lunga potrebbe risentire dell’usura del feltro e rendere la pedalata meno fluida e regolare.
La resistenza magnetica invece può essere regolata sia tramite la vite del regolatore che tramite i pulsanti del display, e consiste in due magneti che avvicinandosi al volano, esercitano una maggiore forza di attrazione su di esso, aumentando quindi la forza necessaria per la pedalata. Questo sistema consente un tipo di pedalata più fluida e una regolazione più precisa, ma è decisamente costoso e si trova infatti negli attrezzi professionali e nelle palestre.

Il display: la tecnologia giusta per modulare correttamente lo sforzo

Ultimo e importante aspetto da considerare è il display, che è poi l’elemento che ci consente di monitorare, programmare e regolare i nostri allenamenti.
Un buon display consente di settare la durata dell’esercizio, registrare la frequenza cardiaca in modo da monitorare i battiti sotto sforzo e lavorare sulle famose soglie, misurare le distanze che percorriamo. Vi sono dei modelli dotati di display estremamente semplici capaci di darci con un solo colpo d’occhio le informazioni principali, ma vi sono anche dei modelli che grazie alla tecnologia possono essere collegati al nostro tablet e consentirci una serie di opzioni davvero splendide, come quella di visualizzare una strada o un percorso su cui vogliamo allenarci. Consigliamo comunque, soprattutto a utenti meno esperti, di scegliere spin bike dotate di display pratici e ben leggibili.

L’abbigliamento adeguato

Ricordatevi inoltre che per praticare lo spinnig non è necessario nessun abbigliamento tecnico particolare, anche se, come sempre quando si pratica uno sport è bene indossare roa e traspiranteb.
Gli unici due aspetti da curare forse riguardano le scarpe e i pantaloni. Le scarpe devono essere adatte al pedale, impedire che il piede possa scivolare ed assicurarsi che possa entrare comodamente nei ferma punte che spesso montati di fabbrica sui modelli. I pantaloni devono essere comodi, non voluminosi ( in modo da evitare che il tessuto possa sfregare, impigliarsi o strapparsi) e, possibilmente, col fondello imbottito: anche se spesso le selle delle spin bike sono molto comode, stare seduti per tanto tempo potrebbe dare luogo a indolenzimenti o fastidio.
Infine procuratevi dei guantini, da palestra o da ciclismo, leggeri e imbottiti nell’interno del palmo della mano, perché saranno molto utili per evitare calli e assicurare la migliore presa nei momenti di sforzo più intenso.
Vediamo alcune tra le spin bike più interessanti presenti nel mercato.

Spin bike Fassi R 26 Club Fit Bike

Questa spinbike progettata da Fassi risponde in modo ottimale alle esigenze di sportivi e amatori per modulare allenamenti cardiovascolari, o programmare allenamenti di potenziamento muscolare. Ha un volano da 26 kg, trasmissione a cinghia molto silenzioso, regolazione dello sforzo manuale ed è dotata di un freno di sicurezza.
La sella garantisce il massimo confort poiché grazie a comode leve è regolabile orizzontalmente e verticalmente così come il manubrio. La resistenza è semplice, a tampone regolabile, i pedali racing SPD sono bilanciati e dotati di ferma punte. Aspetto interessante di questo modello che unisce meccanica e elettronica è il computer LCD con funzioni tempo, velocità, distanza, calorie e battito cardiaco: a completare le opzioni di programmazione e monitoraggio c’è il ricevitore cardio integrato e fascia cardio inclusa. E’ una spin bike abbastanza pesante (61 kg in totale) ma può essere comodamente spostata grazie alle rotelle poste alla base.

PRO

  • Monitor comodo e funzionale
  • Borraccia e porta borraccia inclusi
  • Grande stabilità grazie agli appoggi a terra ben studiati

CONTRO

  • Volano con resistenza a tampone abbastanza rumoroso
  • Il display manca di retro illuminazione

Acquista su Amazon a EUR 449,00

Spin bike Sportstech SX400 

Veniamo a una spinbike ad alto potenziale tecnologico: si tratta della tedesca Sportstech SX400, pensata per atleti esigenti e capaci di sfruttare le numerose opzioni tecnologiche che questo modello offre.
La SX400 ha volano bilanciato da 22 KG regolabile con manopola, sistema a cinghia per una trasmissione di potenza ottimale e pedali antiscivolo con supporti regolabili e ferma punte.
La console è uno dei fiori all’occhiello di questo modello: il display digitale consente molteplici programmi preimpostati di allenamento, ha un comodo cinturino da polso per monitorare lo sforzo cardiaco durante l’allenamento e la possibilità di controllare la frequenza cardiaca anche grazie alle placche installate sul manubrio.
Collegando alla console il tablet inoltre è possibile, tramite una app, impostare la funzione di Google Maps e scegliere un percorso per allenamenti che verrà visualizzato con display Street View.
Per concludere con le caratteristiche meccaniche ha braccioli imbottiti, sella ergonomica e manubrio regolabile.

PRO

  • Borraccia per l’acqua e porta borraccia di alta qualità incluse nel prezzo
  • E’ una spin bike molto silenziosa
  • La app che consente di allenarsi seguendo i tracciati di google maps aiuta ad allenarsi senza mai annoiarsi

CONTRO

  • Ha un costo abbastanza elevato
  • La ditta tedesca produttrice non effettua consegne nelle isole

Acquista su Amazon a EUR 629,00

Spin bike Toorx srx 80

Spin bike di media qualità molto comoda per chi si avvicina allo spinning e vuole dedicare alcune ore alla pedalata tra le mura domestiche.
Ha trasmissione a cinghia con pignone fisso, resistenza a feltro regolabile con manopola e un sistema di bloccaggio rapido per i pedali, molto utile in caso di emergenza. Il volano è da 22 kg, non pesantissimo per sportivi già abbastanza preparati ma ottimo per chi si avvicina a questa disciplina con entusiasmo.
La sella e il manubrio (con poggia gomiti) sono ergonomici, regolabili in lunghezza e in altezza grazie alle pratiche leve di bloccaggio.
Il ricevitore wireless per fascia cardio è integrato, ma la fascia trasmittente si acquista a parte. La struttura è in acciaio ad alto spessore e il design è piuttosto curato.
Il display fornisce una serie di dati molto utili per monitorare l’esercizio (RPM, velocità, tempo, distanza, calorie, pulsazioni).

PRO

  • Ottimo rapporto qualità prezzo
  • Display semplice e facile da usare

CONTRO

  • Cardio frequenzimetro non incluso nel prezzo

Acquista su Amazon a EUR 449,00

Spin bike Capital Sports Radical Arc X18 13 kg 

La spin bike Radical Arc X13 Capital Sports con disco del volano da 13 kg è un prodotto adatto per l’allenamento leggero di muscoli, articolazioni, circolazione sanguigna.
La resistenza è a feltro regolabile con manopola e la trasmissione, a catena, dà la sensazione di pedalare su una normale bicicletta.
ARC X18 è in grado di adattarsi a qualsiasi fisico grazie alla possibilità di regolare altezza di sella (di misura extra – large), manubrio e distanza tra questi. Non essendo dotata di nessun tipo di display può essere perfetta per un’utenza bisognosa di esercizi leggeri o per atleti molto preparati che lavorano sempre al massimo del carico. Spartana ma solida e pratica.

PRO

  • Ingombro piuttosto ridotto
  • Materiali di ottima qualità
  • Ha due comode rotelle alla base per agevolare il trasporto e gli spostamenti
  • Pedali dotati di cinghia di fissaggio regolabile

CONTRO

  • Non ha il display
  • Non è dotata di porta borraccia
  • E’ priva di cardio frequenzimetro

Acquista su Amazon a EUR 406,99

 

CONCLUSIONI

Alla fine di questo excursus nel mondo delle spin bike e dello spinning la nostra scelta ricade sulla FASSI R 26 Club Fit Bike. Si tratta infatti di un attrezzo capace di concentrare le caratteristiche principali necessarie per allenamenti di qualità. La struttura solida, il volano pesante, il display di questo modello sono ciò che occorre per un corretto impegno fisico e un monitoraggio delle vostre prestazioni.